Siamo tutti d’accordo sul fatto che le ❤️ **MAMME **❤️ sono le migliori, specialmente quelle che amano viaggiare con bambini al seguito. 👩‍👧‍👦

Pensavamo di poter condividere alcuni consigli di viaggio “da mamma a mamma”.

Cosa c’è di peggio che portare un bambino in giro per 9 mesi? Portare un bambino in vacanza! Potrebbe essere la risposta di alcune mamme là fuori, ma viaggiare con i bambini non dovrebbe essere considerata una tortura. Le mamme fanno così tanto tutto l’anno e non dovrebbero privarsi di una meritata vacanza. Dai un’occhiata ad alcuni consigli di viaggio di mamme viaggiatrici con esperienza.

Consiglio # 1

Consiglierei a tutte le mamme di praticare il “viaggio lento“: stare più a lungo nella stessa città, in modo da farti sperimentare più delle semplici mete turistiche e avere giornate più tranquille con i bambini e i neonati.

Quando hai più tempo, puoi pianificare i tuoi viaggi per includere più divertimento e cultura per tutti: è molto più facile scegliere uno o due luoghi da non perdere ogni giorno e avere del tempo libero per esplorare i posti migliori dove andare con i più piccoli Se hai l’opportunità di stare da qualche parte più a lungo, puoi anche provare a vivere come un locale, e scegli i tuoi parchi preferiti e i caffè adatti ai bambini a cui tornare.

Nell’ultimo anno, grazie allo scambio di case, siamo stati all’estero più di quanto siamo stati a casa. Ho scelto di** soggiornare da 15 a 30 giorni in ogni città** e lo consiglierei anche se è tutto il tempo che trascorri in vacanza. Il mio bambino si è fatto tonnellate di amici nei parchi del quartiere di Londra, è andato all’asilo in Giamaica e ha giocato con altri bambini in Florida.

È il modo migliore per conoscere la cultura, il rispetto e la diversità

– Consiglio di Máira, Instagram @maenomundo, blog www.momintheworld.com

Consiglio #2

Abbiamo un bambino di 3 anni e uno di 5,5 anni e facciamo almeno un grande viaggio internazionale ogni anno, quindi passano molto tempo negli aeroporti e sui voli intercontinentali dalla California. Per superare i voli senza essere completamente stressati, sospendiamo quasi tutte le nostre “regole normali”. Hanno accesso virtualmente illimitato ai loro tablet (con pause per dormire quando lo riteniamo necessario) e tanti barrette di cereali, snack alla frutta e biscotti come vogliono. Tutti arrivano felici a destinazione.

Ricorda: è anche la loro vacanza!

*– Consiglio di Melissa Conn, autrice su **The Family Voyage
*

Melissa and her family in Ireland

Consiglio #3

Mia figlia ha 9 anni e viaggiamo con lei da quando aveva 9 mesi. Il mio consiglio preferito è pensare ai primi 18 mesi come periodo di bonus in termini di viaggio. Il bambino non ha opinioni, tutto è nuovo e interessante per lei, è davvero portatile, non ha bisogno di attività per bambini ed è felice di andare dove vai. Quindi puoi ancora viaggiare nei posti che ti piacciono, devi solo portare un passeggino o un portapacchi e una borsa per pannolini e pianificare la tua giornata intorno a sonnellini e poppate. Se sei fortunato, avrai dei momenti in cui goderti un cappuccino, un pranzo o un bicchiere di vino mentre il bambino fa un pisolino. Assapora questo perché a partire da 18 mesi diventano molto attivi e difficili da mantenere. Il viaggio diventa più impegnativo per 2-3 anni e potresti decidere di voler fare semplicemente delle vacanze al mare per un po ‘!

– Consiglio di Eileen Gunn di FamiliesGo!

Eileen with the family while on vacation.

Consiglio #4

Il mio consiglio preferito per le mamme che viaggiano con i bambini è di viaggiare solo con il bagaglio a mano e usare gli zaini. Viaggiare leggeri è un ottimo modo per risparmiare tempo e denaro quando si vola e usare gli zaini significa avere sempre le mani libere per tenere i bambini.

– Consiglio da Marta, scrittrice e mamma, Learning Escapes

the-learning-escapes-team

Consiglio #5

Avere un programma in mente per le tue esplorazioni giornaliere durante le tue vacanze, ma anche essere flessibile e ricordarsi di ridere alle scosse d’ira invece di arrabbiarsi. Viaggiare con due bambini di età inferiore ai sei anni non è facile, ma è gratificante purché abbia una borsa per gli snack e indichi angoli e fatti in modo che non si annoino in luoghi come musei e gallerie. Assicurati anche di sapere dove si trovano i campi da gioco per alcuni periodi di inattività tra le attrazioni.

– Consiglio di Yashy Murphy, Travel Writer, Lifestyle Blogger and Social Media Consultant a Baby & Life

Yashy and her family

Suggerimento Bonus: quando viaggiamo con due bambini di età inferiore ai 6 anni amiamo trovare case con una cucina completa e camere da letto separate o hotel con camere comunicanti … perché? In modo che mamma e papà non abbiano bisogno di sgattaiolare nel buio per godersi un bicchiere di vino o birra dopo l’ora di andare a letto dei bambini.Vuoi sfruttare al meglio la tua prossima vacanza in famiglia …

Parti con GuestToGuest!