GuestToGuest modifica il sistema della Cauzione. Il proprietario resta sempre ben tutelato come all’inizio senza tuttavia l’anticipo da parte dell’ospite del deposito cauzionale. Per questo motivo la data dell’addebito della cauzione è prevista 15 giorni dopo la fine del soggiorno. In questo modo, il pagamento è confermato e il proprietario è coperto, mentre la cauzione verrà prelevata all’ospite soltanto in caso di conflitto con il proprietario dell’abitazione.

schema caution it

Le cauzioni sono restituite al 100%

A partire dalla nascita di GuestToGuest, la cauzione è diventata lo strumento fondamentale che consente di effettuare gli scambi casa in tutta tranquillità e sicurezza. Il 70% dei nostri scambi avviene infatti tramite cauzione. La cauzione si è imposta fin da subito come un mezzo per lasciare la propria casa in buone mani e in totale fiducia.

Lo sapevate che..?

GuestToGuest ha restituito il 100% delle cauzioni. Per citare qualche cifra, il 98% di queste sono state restituite integralmente mentre il restante 2% in parte. L’importo del risarcimento si attesta per il 2% a 50€ circa. Per tutti questi motivi, la cauzione resta un sistema rassicurante per il proprietario ma non solo. Essa dimostra inoltre che siete in grado di rispettare l’alloggio altrui oltre che avere la funzione di tutela in caso di piccoli incidenti domestici (una teiera o una caraffa di vetro rotta…) che possono succedere a tutti. Insomma la cauzione consente di semplificare la parte amministrativa dello scambio senza eliminare la fase della discussione in cui il proprietario e l’ospite si mettono d’accordo sull’importo da stabilire.

Cosa cambia nel sistema della cauzione?

Da tempo eravamo alla ricerca di un sistema che potesse conferire al proprietario una sorta di garanzia di risarcimento in caso di insorgenza di problemi o conflitti vari. Tuttavia eravamo anche al corrente che una volta confermato lo scambio, l’addebito della cauzione costituiva per molti un vero e proprio problema di disponibilità economica.

Siamo felici di annunciarvi che abbiamo trovato la soluzione più vicina alle esigenze di tutti, in modo tale che il proprietario possa essere risarcito in totale serenità senza che l’ospite anticipi alcuna somma.

Al momento del pagamento, l’ospite si impegna a pagare la commissione e la cauzione. La commissione viene quindi addebitata non appena lo scambio viene confermato mentre la cauzione sarà addebitata soltanto 15 giorni dopo la fine del soggiorno.

Se durante questo periodo di tempo, il proprietario e l’ospite riescono a trovare un accordo, GuerstToGuest annullerà l’addebito della cauzione. Grazie a questo sistema, GuestToGuest non avrebbe MAI addebitato alcuna cauzione fin dalla sua nascita.

Cosi il concetto rimane semplice e conveniente per tutti: da un lato il proprietario resta tutelato e dall’altro l’ospite non è obbligato a sborsare l’importo in anticipo.

Cosa non cambia nel sistema della cauzione

La decisione di richiedere la cauzione

Resta nelle mani del proprietario. GuestToGuest non interviene in tale processo poichè si tratta di una discussione e accordo tra il proprietario e l’ospite.

Sei tu a scegliere l’importo

GuestToGuest propone un importo sulla base della descrizione della vostra casa; in qualsiasi momento potrete modificarlo manualmente. Inoltre, potrete cambiarlo in funzione del vostro ospite oppure potrete decidere di eliminare la cauzione se lo desiderate.

Fino a quando il proprietario non conferma la richiesta di scambio, GuestToGuest non preleverà alcuna somma.

Come già sapete,il primo passo è richiedere di effettuare uno scambio; GuestToGuest non addebiterà nè la commissione, nè i GuestPoints poichè soltanto in caso di disaccordo la cauzione verrà addebitata.

In questo modo, se il proprietario non conferma lo scambio, GuestToGuest annulla tutta la procedura.

La commissione resta invariata.

La commissione di GuestToGuest resta invariata (3,5%) ed è prelevata soltanto al momento della conferma dello scambio da parte del proprietario.

Non esitate a renderci partecipi dei vostri commenti a proposito di quest’articolo!

A presto 🙂

Ilaria